Cerca

Da principio era la neve

Editore/Produttore: LUPO EDITORE
 NON DISPONIBILE (da ordinare, reperibile in 1 settimana)
EAN: 9788895861562



€ 12,00
Il tuo prezzo: € 11,40

pp.207 brossura

Negli anni instabili dei nostri giorni, Alex si confronta con la nascita di sentimenti forti, i mille pensieri che ne derivano, le emozioni, le illusioni e le soluzioni, passando attraverso amicizie e cambiamenti. Alla continua ricerca di qualcosa che possa farlo sentire vivo, ama trovare il sentimento più vero possibile, la compagnia autentica, osservare il mondo ogni volta che è possibile fermarsi per farlo. 

Leggendo, ci si lascia coinvolgere dal percorso evolutivo del personaggio, in cui gli sbagli sono inevitabili e soprattutto necessari per raggiungere nuove possibilità. 

Tra gli elementi nuovi proposti nel romanzo, troviamo una struttura particolare che prevede una commistione tra prosa, poesia, qualche racconto, e “stralci” di testi di canzoni chiaramente legati agli avvenimenti presenti, tutto mantenendo una sola unità narrativa. Essa si svolge sullo sfondo del Salento e della città di Lecce. Si riscopre la costa orientale italiana spesso trascurata, l’ambiente più contenuto di una provincia comunque in netta crescita e per nulla arretrata. Traspare a tratti il legame forte con il territorio, descrivendone ambienti, bellezze ed aspetti particolari. 

Il tempo scorre nei primi anni post 11 settembre 2001. Si tratta di un periodo in cui le certezze e la vita più o meno equilibrata degli anni Ottanta e Novanta vengono meno, ed a cui si sostituisce invece il timore per gli avvenimenti futuri e le sorti del pianeta. E' una sicurezza che sembra venir meno anche nella vita di tutti i giorni con le disavventure del protagonista e le innumerevoli ed inevitabili partenze che richiede oggi la mobilità, sradicando quell’idea di mondo sicuro e stabile della generazione precedente. 

L'idea guida è che, nonostante le difficoltà presenti a livello mondiale e nel micromondo della vicenda, ci sia ancora spazio per la riflessione, per la maturazione necessaria a cui porta la sofferenza amorosa, nondimeno per la critica senza alcuna ideologia di ciò che non va o di ciò che non si vuol far sapere a livello politico e mediatico, e le speranze confuse che ne derivano. 

Non solo il protagonista ma anche gli altri personaggi mostrano di vivere il loro tempo con profondi nuovi valori che emergono, ricostruiti a fatica da un mondo in disgregazione e/o globalizzato. Si riesce alla fine a operare delle scelte ed a trovare una propria personalità, con il supporto indispensabile di un gruppo di amici, e la musica a fungere da costante guida. 

E' l’inquieto modo di vivere della generazione nata negli anni Ottanta, dall’adolescenza prolungata oltre i venti anni ma anche più cosciente dei problemi che vive, proprio perché un po’ più matura. La storia può dunque identificarsi sì nei ragazzi delle scuole superiori, ma anche nei giovani tra i venti e i venticinque anni, ed offre spunti agli adulti per capire il punto di vista irrequieto delle nuove leve. 

Sullo sfondo del Salento, una coinvolgente ed atipica storia d’amore e di amicizia, in un’inconsueta miscela di musica, poesia e pensiero

 

 

 

Dettagli
Attribute name Attribute value
EAN 9788895861562
Autore Mele Fabio
Editore LUPO EDITORE
Data pubblicazione 2009/04
Categoria Narrativa
Tag del prodotto